Portabici Posteriore

Verifica i portabici compatibili con la tua auto

Marca auto

Salta questo step

Modello

Anno

Domande sui prodotti? Vedi le FAQ

19 prodotti


Filtra i risultati + Domande sui prodotti? Vedi le FAQ
Filtra

Carico massimo (kg, attenzione verificare sempre eventuali limitazioni per l’auto)

Dimensioni max sezione telaio bici (cm)

Dimensione bici (pollici)

Larghezza max ruote bici (cm)

Interasse max ruote bici (cm)

E-Bikes

Fat bikes

Siamo spiacenti ma nessuna barra è compatibile con la tua auto

Siamo spiacenti di informarla che nessun nostro portabici posteriore è compatibile con la sua auto.Questo è dovuto alla presenza di parti plastiche o guaine nel portellone che non ne consentono l’ancoraggio.

Dovrebbe orientarsi su un portabici da tetto o gancio traino.


Frequently Asked Questions

Per verificare la possibilità di montare uno dei nostri portabici posteriori è necessario verificarne la compatibilità QUI

In alto troverai la scritta "Verifica i portabici compatibili con la tua auto", se l'auto non è presente significa che non è ancora stata testata, vi consigliamo quindi di riprovare periodicamente in quanto le auto vengono controllate regolarmente.

Tutte le auto indicate all’interno del nostro motore di ricerca sono state personalmente verificate da parte dei nostri tecnici. Se un auto risulta non compatibile può essere dovuto alla presenza di parti plastiche o guaine nel portellone che non ne consentono l’ancoraggio. In tal caso dovrebbe orientarsi su un portabici da tetto o gancio traino.

La invitiamo a non utilizzare il prodotto anche in caso di esito negativo in quanto, in casi di danni la nostra azienda non può rispondere in alcun modo.

E’ necessario verificare l’anno in cui è avvenuta la prima immatricolazione della sua auto (questo dato è disponibile nel libretto di circolazione). Una volta verificato l’anno quando le appare l’elenco che riporta i diversi anni dovrà fare riferimento alla fascia rientrante l'anno della sua auto (es. se la sua auto è stata immatricolata nell’anno 2014 e all’interno della ricerca vengono elencati in successione gli anni dal 2012 al 2015 dovrà fare riferimento a questo)

Quando le appare l’elenco che riporta i diversi anni dovrà fare riferimento al range di anni in cui il suo è incluso (es. se la sua auto è stata immatricolata nell’anno 2014 e all’interno della ricerca vengono elencati dal 2012 al 2015 dovrà fare riferimento a quel range di anni).

Per i prodotti da portellone posteriore c’è il Pure Instinct rear 2 bici art 709, per questo prodotto bisogna controllare però la compatibilità ed eventuali limitazioni per la specifica auto QUI

L’elenco riportato sono tutti i portabici che sono compatibili con la sua auto, la scelta dipende dalla sue necessità, per capire quale portabici sia più adatto alle sue esigenze può cliccare direttamente sul nome del portabici e potrà consultare tutti i dettagli tecnici oltre a poter confrontare simultaneamente fino a tre portabici di suo interesse.

Le differenze sostanziali sono:

  • - modelli Padova, Firenze e Pure Instinct Rear hanno i binari sui quali si appoggiano le bici, il modello Firenze è più compatto, mentre il modello Pure Instinct Rear è anche completamente richiudibile nei poggiaruota. Il Firenze è un prodotto leggermente superiore al Padova e viene venduto solo nella versione in alluminio. Infine il Firenze, come il Pure Instinct Rear, è adatto anche per le “Fat Bike” e bici da 29. Il Pure Instinct Rear è anche adatto (nella versione 2 bici) al trasporto di bici elettriche per un massimo di 45 kg. Il Pure Instinct è l’unico ad essere venduto completamente assemblato.
  • - i modelli Venezia, Verona, Milano e Cruiser prevedono invece che la bici venga appesa e appoggiata sui fermabici direttamente sulla canna della bici stessa. Sono più economici dei modelli precedenti e vengono forniti sia nella versione acciaio che alluminio.

Tutti i modelli risultano compatibili con la sua auto, unica indicazione che segnaliamo è quella di leggere attentamente le note d’uso cliccando anche sulla voce “vedi dettagli”.

Sì confermiamo che è necessario utilizzare una barra che ripeta le luci e la targa, quando monterà il portabici posteriore sulla sua auto, infatti, una volta fissate anche le bici, le luci verranno coperte e non saranno chiaramente visibili da chi la segue. In tal caso potrebbe essere sanzionabile da parte delle forze dell’ordine e da parte, in caso di incidente, potrebbe avere problematiche a livello assicurativo, quindi la invitiamo, nel caso in cui sia specificato all’interno della ricerca di compatibilità da Lei effettuata, ad acquistare il nostro optional art.394 che può trovare anche nel nostro shop online.

Le confermo che l’art.394 barra ripetitrice di luci e targa necessita di una connessione elettrica, potete recarvi presso il vostro elettrauto di fiducia e richiedere che venga applicata alla sua auto l’apposita spina. La tipologia di spina utilizzata su questo tipo di optional è “7 poli”, nel caso in cui disponesse già di una spina diversa o l’elettrauto le disponesse una spina diversa sarà sufficiente acquistare una apposito adattatore reperibile in qualsiasi negozio di accessoristica auto. L’optional art. 394 può essere acquistato anche nel nostro shop online.

I prodotti hanno la medesima funzione, varia il prezzo (normalmente quelli con binario sono più costosi di quelli con braccetto), e varia la modalità di fissaggio in quanto con i braccetti le bici vengono appese, con quelli a binario vengono appoggiate e poi legate alla struttura del portabici.

Disponiamo di un apposito accessorio, barra uomo/donna, art.395, che trasforma la bici da donna in una versione da uomo. Può acquistare questo prodotto anche nel nostro shop online.

Dipende dal modello, alcuni portabici includono alcuni braccetti, per altri è necessario l’acquisto come optional (potete verificarne la presenza all’interno della specifica scheda prodotto). I braccetti, infatti, non hanno una funzione di tenuta ma servono solo come distanziatori tra le bici in modo da ridurne al minimo il contatto. Potete acquistare i braccetti anche presso il nostro shop online digitando la parola “braccetto”.

Essendo il portabici, caricato con le bici, un effettivo carico sporgente consigliamo l’uso del cartello previsto per legge. Come riportato da istruzioni, una volta caricate le bici, dovrete anche prestare attenzione che targa e luci siano ben visibili, viceversa potrebbe essere soggetto a sanzioni da parte delle forze dell’ordine oltre a rischiare possibili problematiche a livello assicurativo in caso di incidente.

Una volta montato il portabici, soprattutto se avete già caricato le bici, sconsigliamo l’apertura del portellone in quanto le cerniere dell’auto non sono progettate per supportare simili pesi in fase di apertura. Anche quando il portabici è scarico la invitiamo, comunque, a prestare particolare attenzione in fase di apertura in quanto i temponi superiori e i ganci di fissaggio superiori potrebbero spingere sulla carrozzeria e provocare dei danni.

Cero può utilizzare il portabici posteriore ma deve prestare attenzione a non aprire, anche involontariamente, i portellone dell’auto una volta montato il portabici.

No non è possibile utilizzare il tergilunotto e raccomandiamo la disattivazione di eventuali funzioni che permettono l’accensione automatica dello stesso in fase di retromarcia.

Se in fase di ricerca vi è apparsa la seguente dicitura “Siamo spiacenti ma il suo modello auto non è ancora stato visionato dai nostri tecnici e non siamo in grado di fornirle alcuna indicazione” le confermiamo che purtroppo i nostri tecnici non hanno ancora visionato il suo modello auto.
Le compatibilità auto vengono aggiornate regolarmente, le chiedo solo di provare a vedere sul nostro sito con regolarità.

Vi invitiamo a diffidare da qualsiasi motore di ricerca diverso dal nostro, anche se il consulto avviene su siti che possiamo ritenere affidabili le liste di compatibilità potrebbero essere non aggiornate correttamente e fornire dei risultati errati.

Per verificare se può caricare la sua bici sul nostri portabici deve verificare i dati forniti all’interno della scheda tecnica del prodotto di suo interesse, in particolare la invitiamo a prestare attenzione alla misura “interasse max ruote bici (cm)” (intendiamo la misura da centro ruota anteriore a centro ruota posteriore), la misura “larghezza max ruote bici (cm)” (intendiamo la larghezza del battistrada), nel caso in cui siate interessati ad un portabici con braccetti (senza binari) vi invitiamo anche a verificare la misura "Distanza bracci per fissaggio telaio bici (cm)"

la differenza tra i due materiali è sostanzialmente nel pregio del portabici (a livello economico si traduce nel fatto che il modello in acciaio è più economico), anche se il modello in alluminio, a differenza dell'acciaio, se strisciato non è soggetto ad arrugginirsi come quello in acciaio.
Comunque il prodotto integro ha la stessa resistenza alle intemperie.

No non è possibile utilizzare il tergilunotto e raccomandiamo la disattivazione di eventuali funzioni che permettono l’accensione automatica dello stesso in fase di retromarcia.

La nostra azienda non vende online i propri prodotti, ci limitiamo ad offrire parti di ricambio ed optional al fine di garantire a tutti i nostri clienti la reperibilità immediata di componenti che nel tempo potrebbero usurarsi o essere persi. Tutti i componenti sono disponibili nel nostro shop online